Oh Snap!

Please turnoff your ad blocking mode for viewing your site content

img
Home / Ristoranti TOP / Italia / Pomiroeu * | Tradizionalmente innovativo

Pomiroeu * | Tradizionalmente innovativo

/
/
/
1515 Views

La nostra rubrica legata ai migliori ristoranti non poteva che partire dal nostro ristorante preferito, il Pomiroeu di Seregno (Chef Giancarlo Morelli).

Inziamo con un po’ di storia direttamente dal sito del ristorante:

Lo Chef

Giancarlo Morelli, bergamasco, fin da piccolo ha avuto ben chiaro cosa volesse fare da grande: il cuoco.
Da allora tutta la sua vita è stata indirizzata a questo obiettivo.
Come tutti gli chef inizia la sua gavetta, quella dura. Dopo il diploma all’Istituto Alberghiero di San Pellegrino Terme,  parte per la sua avventura personale e professionale negli Stati Uniti e in Francia, facendo esperienza e portando il suo palato e la sua mano in importanti ristoranti stellati. Studia, viaggia, gira il mondo, viene a contatto con i grandi esponenti della cultura e dell’arte, incontra e si confronta con i simulacri dell’alta cucina. Forte dell’esperienza maturata salpa alla volta dell’Oceano Pacifico come capo chef della “Pacific Princess”.  In breve tempo diviene consulente in numerose compagnie di ristorazione italiana nel mondo e nel 1981 inizia il suo percorso imprenditoriale gestendo diverse realtà.

L’incontro con Pomiroeu di Seregno, nel 1993, è stato un segno. A stregarlo la storia di questo luogo, una corte antica, un luogo accogliente, uno spazio intimo, un tempo un pometo da cui il nome. Un nome che dichiara quel legame viscerale con la terra e i suoi frutti che è il segno distintivo della cucina di Giancarlo: il cibo è poesia della terra, la cucina strumento per arricchire l’esperienza percettiva.

Ingresso Ristorante Pomiroeu Seregno

All’ingresso si inizia già a percepire sia la storia del luogo in cui sorge sia lo stile raffinato ma non scontato di questo splendido ristorante. Entrando si viene accolti dal personale di sala ( nel nostro caso da Luca…che ormai è diventato il nostro angelo custode ogni volta che torniamo) cordiale, meticoloso ma allo stesso tempo simpatico in contrasto con l’apatia di molti ristornati altri ristoranti stellati.

La Cucina

Veniamo ora alla parte principale e cioè “La cucina”, qualità ovviamente di livello altissimo, ciò che ci si aspetta da un ristorante  Stellato (1 Stella Michelin dal 2007), il menù propone diverse soluzioni “à la carte”, ma a noi piace sempre improvvisare quindi scegliamo sempre il numero di portate che desideriamo degustare e il resto lasciamo che sia lo Chef a deciderlo proponendoci ogni volta nuovi succulenti percorsi che sono ogni volta un emoziono per il nostro palato.

Descrivere ogni piatto meglio di come farebbe il personale di sala è quasi impossibile quindi preferisco raccontarvelo con una piccola raccolta di immagini (vedi Gallery).

Lo stile dell chef Morelli è molto eclettico e istrionico, lascia che i piatti raccontino quella che è la tradizione ricordando spesso sapori d’altri tempi sempre però con un occhio proiettato al futuro con giochi di profumi, sapori e abbinamenti che sorprendono. Ingredienti classici spesso assumono forme e consistenze inaspettate, trasportando l’esperienza culinaria oltre il palato e lasciando che la mente ne venga piacevolmente coinvolta.

Senza nulla togliere a nessuna portata, tutto sublime dal piatto più semplice a quella più articolata, voglio menzionarne 2 che mi hanno stupito: la prima è la pancia di maiale, nella sua semplicità è veramente ottima, una carne cotta sapientemente rendendola di una tenerezza unica; La seconda ma non per importanza è il Risotto (di cui lo Chef Morelli è maestro), nello specifico abbiamo assaggiato il risotto mantecato alla ricotta di Bufala con tartare di gamberi rossi e tartufo nero, che dire , un piatto favoloso! dalla cottura alla mantecatura ai sapori, il miglior risotto che abbia mai mangiato!

La Cantina

La scelta del vino per noi è sempre complicata, perchè vorremmo bere sempre i nostri vini preferiti, ma allo stesso tempo ci piace assaggiare sempre cose nuove. Qui devo dire che veniamo sempre accontentati, in quanto la cantina offre una vasta gamma tra grandi vini classici e selezioni di piccole cantine con produzioni di elevatissima qualità. Nella scelta anche in questo abbiamo deciso di lasciarci sempre consigliare dal personale di sala (Luca grandissimo esperto di vini vi accompagnerà nella scelta migliore), abbiamo così avuto modo di assaggiare alcuni Vini, in particolare Champagne (siamo Bollicine addicted!!) di piccole produzioni ma che non hanno nulla da invidiare a vini più pregiato!

In conclusione, non possiamo che dirvi di provarlo, aldilà dei riconoscimenti, qui si percepisce la passione per l’arte culinaria e la materia prima e per chi noi di Crispykitchen ama il mangiare bene dovrebbe essere una tappa fissa.

I PIATTI

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text